Camorra, arrestato il consulente di De Magistris: riceveva 1.100 euro al giorno dal Comune

loading...

Napoli Nella retata di 69 arresti per appalti e camorra, che ieri ha portato in carcere anche l’ex assessore regionale Pasquale Sommese oltre ai sindaci di Aversa, Riardo e Pompei e all’ex primo cittadino di San Giorgio a Cremano e a decine di professionisti, docenti e amministratori locali, c’è anche uno dei più apprezzati consulenti di Palazzo San Giacomo e sostenitore della prima ora del sindaco Luigi de Magistris.°°

 Si tratta del commercialista Gianluca Battaglia, figlio della buona borghesia cittadina. È accusato dai pm antimafia di aver intascato una mazzetta di 10mila euro per orientare il bando di gara per la costruzione del forno crematorio della città degli Scavi in qualità di componente della commissione aggiudicatrice.

Battaglia, che partecipò a una cena elettorale di finanziamento dell’associazione «deMa» nel febbraio scorso insieme a tanti manager delle partecipate, è stato liquidatore dei beni delle Terme di Agnano, società comunale che sta annegando ormai da anni in un mare di debiti; incaricato di vedere quei pochi asset ancora commercializzabili. Pochi mesi dopo questo primo incarico, Battaglia è risultato vincitore della gara per la valutazione in termini economici della partecipazione del Comune nella società «Gestione Servizi aeroporti campani spa». A lui sono andati 22.204 euro per venti giorni di lavoro (la durata del rapporto era espressamente indicata nella determina dirigenziale): in pratica, Palazzo San Giacomo ha pagato a Battaglia circa 1.100 euro al giorno. Sabati e domeniche comprese.

Il commercialista, peraltro, è stato componente dei revisori dei conti del Comune di Napoli, oltre che nella prima sindacatura de Magistris, anche con Rosetta Iervolino. Allora, il presidente dell’organo di controllo contabile era Salvatore Palma, attualmente super-assessore al Bilancio proprio con l’ex pubblico ministero di Catanzaro. Nel 2014, Battaglia è stato il professionista che ha firmato il bilancio del Pd regionale come revisore dei conti ufficiale del partito.

fonte http://www.riscattonazionale.it//

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

loading...